INTERIOR DESIGNER: arte e professionalità


INTERIOR DESIGNER
L'INTERIOR DESIGNER E' IN GRADO DI TRASFORMARE AMBIENTI BANALI I SPAZI FUNZIONALI E DI GRANDE VALORE ESTETICO. PHOTO CREDIT: PEXELS

Dire che l’interior designer si occupa dell’arredamento della tua casa sarebbe riduttivo….. Scopriamo perciò perché e in cosa consiste questa professione.


QUAL' E' LO SCOPO DELL'INTERIOR DESIGNER

L’interior designer è una figura completa che si occupa di progettare e ridistribuire in modo appropriato gli spazi per renderli maggiorente fruibili secondo le personali esigenze. Ma il suo lavoro non finisce qua. Segue infatti una fase fondamentale di valorizzazione degli ambienti attraverso la scelta di colori, arredi e complementi indispensabili per ricreare lo stile scelto dalla committenza.




In secondo luogo questa valorizzazione prevede un sapiente utilizzo della luce come elemento d'arredo e la progettazione della parte decorativa . Corpi illuminanti, tessuti, stampe, carta da parati, tappeti, tessili e i relativi materiali e colori devono trovare una perfetta sintonia nel contesto che si realizza. Lo scopo è creare armonia e connotare ogni ambiente con dettagli emozionali e sensoriali. Sono due aspetti indispensabili che concorrono a dare un’impronta personalizzata e piacevole allo spazio.


Per iniziare occorre ascoltare le esigenze del cliente per rendere quel progetto perfettamente rispondente ai suoi desideri. Dopodiché l’interior designer si occupa di delineare un mood, un filo conduttore che rende gli spazi perfettamente armonizzati tra di loro. Grazie al mood è possibile ottenere un risultato finale non solo corretto ma anche sorprendente e di alto valore estetico.


L'INTERIOR DESIGNER COME REALIZZA AMBIENTI UNICI?


L’interior designer è un ideatore e creatore di spazi su misura pensati in modo esclusivo per ciascun cliente. Oltretutto la sua attenzione si rivolge in modo maniacale anche all’aspetto decorativo. Ma come realizza ambienti unici e di grande impatto? Vediamo le fasi principali:


  • Studio approfondito degli ambienti, dello stile e delle esigenze del cliente

  • Realizzazione di un metaprogetto (gestione degli spazi in funzione della fruibilità e della miglior resa estetica)

  • Individuazione dello stile

  • Ideazione del mood

  • Realizzazione di una concept board

  • Individuazione di materiali, tessuti e palette colori indispensabili per realizzare stile e mood scelto in modo armonico e piacevole

  • realizzazione di una moodboard (tavola delle ispirazioni)

  • realizzazione di un progetto esecutivo con renderizzazione 3D

  • Scelta di mobili, complementi ed elementi decorativi idonei e indispensabili per il raggiungimento del risultato

  • Studio della collocazione armonica nello spazio di ogni elemento: tappeti, quadri, vasi, oggettistica, tessili, cuscini, piante...

Per un interior designer ogni progetto è un’opera d’arte dove ogni singolo elemento che la compone riveste un ruolo fondamentale. In particolare la scelta di ciascuno di essi per forma e cromia e il loro giusto posizionamento secondo i principi dell’home styling permettono di raggiungere risultati sorprendenti.


TECNICA E CREATIVITA': un binomio perfetto


Progettare in modo appropriato presuppone tecnica e conoscenza per gestire al meglio gli spazi. A questo si affianca un processo creativo che non è frutto del semplice buon gusto. E’ piuttosto un complesso studio che necessita competenza e metodo. Solo così si ottiene una vera opera d’arte. Un’opera d’arte emoziona, racconta, vive. E’ questo che distingue un lavoro approssimativo da quello di un interior designer professionista: l’emozione che regala all’ambiente e a chi lo abita.


2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti