COME RINNOVARE IL TUO BAGNO A PREZZI CONTENUTI

Aggiornamento: 15 nov 2021

Ormai è un'esigenza ricorrente quella di voler rinnovare il proprio bagno trasformandolo in un ambiente accogliente. Infatti il concetto di bagno negli anni ha subito una trasformazione radicale passando da ambiente di servizio ad una vera e propria stanza deputata al relax.



Come rinnovare il tuo bagno spendendo poco


Certo non è sempre possibile trasformare il proprio bagno in una spa di lusso. Scarse finanze da investire nel bagno, ansia di dover affrontare il disagio di polvere e calcinacci, paura di cambiamenti radicali sono solo alcuni dei tanti motivi che ci impediscono di ristrutturare. Si cerca quindi disperatamente di trovare un modo economico per rinnovare il proprio bagno rendendolo comunque confortevole e piacevole.


Ma si può? Certo che si può! Si può sempre trovare un'alternativa che soddisfi i nostri sensi e il nostro portafoglio! Vediamo quindi alcune regole e trucchetti.


INDIVIDUA UNO STILE

Mi capita molto spesso di vedere case che non comunicano nulla, oppure che comunicano sensazioni non positive. Capita anche se, analizzando elemento per elemento, non c'é nulla di effettivamente brutto o anonimo. Perché? La risposta è semplice: manca uno stile, manca quel filo conduttore, quel mood che deve essere sempre presente. L'assenza di uno stile e di una progettualità alla base porta sempre inevitabilmente ad una disarmonia visiva ed emozionale. Quindi forza e coraggio: scegli il tuo stile!. Ovviamente dovrai tenere conto dello stato di fatto del tuo bagno e sceglierne uno che non si discosti troppo da quanto è presente.


DECLUTTERING

Il decluttering è sempre uno step fondamentale quando si vuole trasformare un ambiente. Cosa significa? E' semplice. eliminare il superfluo o quello che stona. Capita a tutti nel tempo di accumulare, accumulare e accumulare. Alla fine ci si ritrova con un'accozzaglia di elementi non coordinati e che generano confusione. Ricordati: non riuscirai mai ad ottenere un buon risultato se salterai questa fase. Quindi armati di pazienza e di un bel sacco ed elimina tutto quello che non usi o usi poco.


OGNI COSA AL SUO POSTO

Ebbene si: tutto quello che rimane dopo il decluttering deve avere una collocazione precisa e funzionale e possibilmente nascosa dentro ad armadietti. Devi fare in modo di organizzare tutto al meglio.


Per ciò che non riesci a riporre per mancanza di spazio di contenimento o più semplicemente perché ti serve assolutamente a portata di mano, occorre studiare alcuni sistemi per ricavare contenimento o per esporre in modo armonico. Vediamo come nel prossimo step.


CONTENIMENTO:

Utilizza panche e cesti. Ne esistono di tutti i tipi e tutti i prezzi. Sistemali in un angolino o vicino a lavabo o vasca: ti serviranno per appoggiare in modo ordinato alcuni oggetti coordinati creando delle composizioni.


Foto Archiproducts


Anche le mensole sono uno strumento utilissimo. Ti suggerisco di posizionarle nella parete del wc: è uno spazio solitamente inutilizzato ma che ha un grosso potenziale.



Foto: Arredamentoshabby.it Foto: decorazione.club



ASCIUGAMANI:

Gli asciugamani rivestono un ruolo fondamentale nel bagno perché rappresentano uno degli elementi preponderanti all'interno di esso. Purtroppo se non gestiti nel modo corretto, anziché essere un elemento decorativo, possono essere causa di grande disordine e peggiorare l'estetica e l'armonia. Il mio suggerimento è quello di possedere pochi asciugamani ma buoni. Molto spesso negli anni si accumulano montagne di asciugamani acquistati in tempi diversi e senza una logica alla base. Il risultato è quello di avere armadietti pieni zeppi di asciugamani effetto arcobaleno e magari anche consumati o scoloriti. La conseguenze sono due. Primo: non abbiamo più spazio negli armadietti per riporre e nascondere i vari oggetti che utilizziamo in bagno. Secondo: non abbiamo la possibilità di sfruttare gli asciugamani come elemento decorativo. Quello che occorre fare è eliminare i vecchi asciugamani e acquistare solo 2 cambi per persona, scegliendoli in modo assolutamente coordinato tra di loro e coi colori della palette scelta. Ricorda che il bianco non deve mai mancare: regala sempre una sensazione di candore e benessere come in una vera SPA. Una volta acquistati gli asciugamani, anziché riporli nuovamente negli armadietti, è bene disporli ben piegati o arrotolati sulle mensole che avremo predisposto. La modalità di disposizione e il gioco cromatico cambierà immediatamente l'aspetto del bagno. Gli asciugamani in questo modo diventano protagonisti nella decorazione del bagno.


Come rinnovare il tuo bagno spendendo poco


PALETTE COLORI:

Un altro prezioso strumento per rinnovare il tuo bagno a prezzi contenuti è il colore.

I colori sono sempre la base di ogni trasformazione che si rispetti, e come tutti gli elementi decorativi devono essere dosati ed abbinati in modo corretto. Il mio consigli è osservare la stanza ed individuare i colori neutri che caratterizzano l'ambiente: grigi, marroni, neri, bianchi e rendere uno o due di qesti preponderanti nella stanza. A questi si deve aggiungere uno o massimo due colori accento che caratterizzeranno l'ambiente ma che dovranno essere presenti in maniera secondaria. Sarà quindi necessario eliminare o nascondere tutti gli altri elementi che escono dalla palette colori individuata.


COMPLEMENTI D'ARREDO DECORATIVI:

Ora che è tutto organizzato ed armonico puoi sbizzarrirti con i complementi d'arredo che renderanno il tuo bagno magico ed accogliente. Quadri, vasi, piante, dispenser, tappeti, cestini, candele e porta candele, lanterne, specchi ...

Ovviamente tutti i complementi dovranno rispettare la palette colori e lo stile che avrai scelto. Anche la distribuzione nello spazio è determinante per il risultato finale: disponi tutto secondo i principi dell'home styling e il risultato sarà sorprendente!



Come rinnovare il tuo bagno spendendo poco




17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti